A scuola inizia l’importante percorso individuale che porta bambine e bambini a formarsi come cittadini responsabili e, nell’intero percorso di studi, non si imparano solo le norme fondamentali degli ordinamenti di cui siamo parte, ma si mettono le basi per costruire un giudizio consapevole, nella piena comprensione della storia, della cronaca e degli altri. In un contesto storico dove il web e i social sono diventati strumenti quotidiani non solo di svago ma anche di ricerca e approfondimento, risulta molto importante favorire l’acquisizione di criteri per cercare, valutare, utilizzare e condividere le informazioni.

Archimedia è da sempre impegnata, collaborando con Scuole di ogni ordine e grado, nella progettazione e realizzazione di percorsi didattici e attività di laboratorio dedicate alla scoperta delle metodologie di ricerca, declinando il metodo storico per il riconoscimento e la corretta analisi e interpretazione delle informazioni. Attraverso la consultazione e l’analisi di materiali d’archivio aiutiamo studenti e studentesse a comprendere e confrontare le fonti, li guidiamo alla scoperta delle informazioni per riconoscere la verità in contrapposizione a quelle che oggi chiamiamo fake news. E, proprio nel contesto di infodemia in cui viviamo oggi, è più che mai indispensabile saper riconoscere una notizia falsa da una vera, sviluppare quel senso critico necessario per non cedere il passo alla disinformazione che genera visioni distorte della realtà e può avere conseguenze negative sui singoli o sull’intera comunità.